Le quattro aree pilota che sperimentano i sistemi PAYT-KAYT

  • Bassano del Grappa (ETRA)
  • Bitetto
  • Varese
  • Sant Just Desvern

Comune di Bassano del Grappa (Etra S.p.A.)

Bassano del Grappa è una città della provincia di Vicenza che conta circa 42.700 abitanti. È localizzata nel cuore della regione Veneto, ai confini fra le province di Vicenza, Padova e Treviso, in prossimità delle Prealpi Venete (Altopiano di Asiago e Monte Grappa). Il Comune ha un’estensione di 47 km2 e un’altitudine compresa fra 87 e 1.276 metri sul livello del mare (media altimetrica: 129 m.s.l.m.).
Il territorio è variegato: è possibile distinguere l’area del centro storico, zone residenziali ad elevata densità abitativa, quartieri a bassa densità, aree collinari e montuose.
Complessivamente a Bassano del Grappa vi sono circa 4.550 imprese (fonte: ISTAT, 2011). I settori economici più rilevanti sono il commercio (24.3% delle imprese) e le attività professionali (21.3% del totale), seguiti dalle attività manifatturiere (9 .1%), immobiliare (9.1%) e del settore delle costruzioni (7.5%).

Dati principali

Popolazione (31.12.2019): 42.773 abitanti
Estensione (Km²): 47,06
Altitudine media (m; media): 297,7 s.l.m.

Il ponte Vecchio di Bassano del Grappa

L’area di sperimentazione del KAYT a Bassano del Grappa (Area di raccolta D)

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Etra S.p.A.

Sistema di raccolta prevalente:

  • Nel centro storico: utenze domestiche: raccolta porta a porta del rifiuto indifferenziato, carta e cartone, multimateriale leggero (imballaggi in plastica e lattine); raccolta stradale del rifiuto organico e del vetro; utenze non domestiche: porta a porta di tutte le principali frazioni di rifiuti.
  • Nelle altre aree non a case sparse: raccolta porta a porta di tutte le principali frazioni di rifiuti, per tutte le utenze.
  • Nelle aree collinari a case sparse: raccolta stradale di tutte le frazioni, per tutte le utenze.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): si

KAYT (informazione puntuale):
non ancora implementato

Raccolta differenziata nel 2019 (%):

78.3%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

108,9 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

A Bassano del Grappa la tariffazione puntuale (PAYT) è parzialmente implementata; ad oggi i “bigdata” raccolti sono utilizzati solo per questa finalità. Con i dati disponibili Etra realizzerà un sistema statistico avanzato e li utilizzerà per ottimizzare i propri servizi di raccolta dei rifiuti. Oltre a ciò, Etra incrementerà l’utilizzo e l’intensità dell’applicazione del PAYT, introducendo criteri più rigorosi per premiare i comportamenti virtuosi dei cittadini.

Il PAYT sarà integrato con il KAYT (Know-as-you-throw, conosci quello che butti): questo approccio sarà testato in una porzione della città di Bassano (l’Area di raccolta D) con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla loro produzione quotidiana di rifiuti e soprattutto per gestire situazioni come “zero conferimenti”, dati anomali, etc..

Descrizione sintetica del test

Il sistema KAYT coinvolgerà solo le utenze domestiche e sarà implementato come un’evoluzione del Sistema PAYT già in uso; qui i principali step della sperimentazione:

Prima comunicazione di Etra e del Comune di Bassano del Grappa ai cittadini dell’area di sperimentazione (Area di raccolta D): la lettera conterà una descrizione delll’iniziativa “Riciclo e vinco!” e l’invito ad aderire al KAYT inviando il proprio numero di telefono mobile alla piattaforma di messagistica fornita dal progeto REthinkWASTE.

Sistema di messaggistica personalizzata: ad ogni utenza domestica sarà assegnato un codice univoco riconoscibile dalla piattaforma. I numeri di cellulare raccolti riceveranno messaggi sul comportamento personale dell’utente sulla raccolta differenziata dei rifiuti nonché per informarlo di varie problematiche, come per esempio le regole per una corretta raccolta differenziata, i risultati raggiunti dall’area pilota, ecc.

Coinvolgimento di negozi locali nel sistema a premi: sarà raccolta l’adesione al progetto dei negozi locali, che si renderanno disponibili ad accettare i buoni spesa che saranno estratti al termine della fase di sperimentazione del KAYT.

Estrazione finale dei buoni spesa per gli utenti partecipanti: gli utenti che si saranno registrati prima della fine della fase di sperimentazione e che avranno interagito almeno una volta a settimana con i messaggi che avranno ricevuto parteciperanno all’estrazione finale dei buoni spesa utilizzabili presso i negozi affiliati oppure donarsi ad associazioni locali.

News

Norway Timelapse
PlayPlay

Comune di Bitetto

Bitetto è un comune pugliese di medie dimensioni distante 17 km dalla città di Bari. Conosciuta come la “Città delle olive termite”, Bitetto è situata in una zona pianeggiante attraversata dal canale di Lama Lamasinata, alle pendici dell’altopiano della Murgia. La popolazione ammonta a 11.923 abitanti (Fonte: ISTAT, 2019), con una densità media di 354 abitanti per km². La densità di popolazione è maggiore nel centro storico e nelle zone adiacenti, dove sono presenti diversi edifici multipiano. La conformazione urbanistica dell’abitato ha facilitato l’implementazione di un sistema di raccolta dei rifiuti “porta a porta” già dal 2016.

Dati principali

Popolazione (31.12.2019): 11.923 abitanti
Estensione (Km²): 33,95
Altitudine media (m, media): 139 s.l.m

Cattedrale di Bitetto

L'area pilota comprende l'intera città di Bitetto

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Navita srl

Sistema di raccolta prevalente:
porta a porta di tutte le frazioni, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche. Sin dall’implementazione del nuovo modello di raccolta nel 2016, l’obiettivo principale è stato quello di implementare un sistema per la misurazione puntuale dei conferimenti dei rifiuti mediante tecnologia RFID (Radio Frequency Identification). A tutti gli utenti viene consegnato un kit di cassonetti, uno per ogni tipologia di rifiuto raccolto.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): si

KAYT (informazione puntuale): sperimentale

Raccolta differenziata
nel 2019 (%):

78.44%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

72,29 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

I principali obiettivi:
• testare l’approccio KAYT al fine di integrarlo con il sistema PAYT già in uso;
• migliorare la già notevole performance in termini di raccolta differenziata;
• sensibilizzare i cittadini sul modello KAYT in chiave tariffaria, considerando che dal 2021 il Comune invia le bollette rifiuti per il periodo 2020 mediante l’applicazione della tariffazione puntuale.

I risultati attesi:
• migliorare la qualità della raccolta differenziata.;
• accrescere la cultura del riciclo attraverso l’interazione dei cittadini con la piattaforma di messaggistica comunale;
• aumentare la consapevolezza del PAYT (“paga per quello che butti”) attraverso l’approccio KAYT (“conosci quello che butti”).

Descrizione sintetica del test

L’area pilota comprende l’intero territorio del comune di Bitetto. Il modello KAYT da implementare consiste in:

Una prima comunicazione del Comune di Bitetto ai cittadini: la lettera contiene una descrizione dell’iniziativa e un invito a partecipare alla sperimentazione del KAYT. I cittadini interessati confermeranno la propria adesione inviando il proprio numero di cellulare alla piattaforma messa a disposizione dal progetto REthinkWASTE.

Un certo numero di eco-coach svolgerà attività di informazione ai cittadini: gli eco-coach organizzeranno incontri con i cittadini per verificare assieme la qualità della raccolta differenziata; si occuperanno anche della gestione della piattaforma di messaggistica, adattando lo stile e il numero dei messaggi;

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali locali per incentivare la partecipazione dei cittadini al modello KAYT: alle attività commerciali sarà proposto di partecipare al progetto rendendosi disponibili ad accettare i buoni spesa messi a disposizione dal Comune per incoraggiare un’attiva partecipazione dei cittadini al modello KAYT.

Riconoscimento di eco punti e buoni spesa: gli utenti che parteciperanno all’iniziativa saranno premiati con degli eco punti, in particolare se forniranno il loro numero di cellulare, se parteciperanno agli incontri individuali e collettivi organizzati dagli eco-coach, se coinvolgeranno altre persone nel progetto e se miglioreranno il loro comportamento nella raccolta differenziata nel corso del progetto.

News

previous arrow
BitettoRicicloEVinco
PlayPlay
Bitetto RicicloEVinco - Long
PlayPlay
Norway Timelapse
PlayPlay
Norway Timelapse
PlayPlay
next arrow

Comune di Varese

La Città di Varese (80.634 abitanti nel 2019), situata nel nord della Lombardia, è il capoluogo dell’omonima provincia. Gran parte dell’ampio territorio municipale (54,84 km2) si estende su piccole valli e rilievi collinari e montuosi, con un’escursione altimetrica complessiva di oltre 900 metri e un’altitudine media di 382 metri sul livello del mare.
Il centro urbano è collocato in una posizione piuttosto centrale dell’area municipale; gran parte delle attività economiche si concentrano nel centro e nei quartieri di Avigno and Masnago, che hanno caratteristiche urbanistiche simili. Gli altri quartieri di Varese sono Bizzozzero, Bobbiate, Bregazzana, Calcinate del Pesce, Campo dei Fiori, Capolago, Cartabbia, Lissago, Prima Cappella, Rasa di Varese, San Fermo, San Gallo, Santa Maria del Monte, Sant’Ambrogio Olona, Schiranna e Velate. La densità della popolazione è più elevata nel centro storico e nelle aree adiacenti, dove vi sono numerosi edifici residenziali multipiano; nei quartieri limitrofi, invece, prevalgono le abitazioni monofamiliari.

Dati principali

Popolazione (31.12.2019): 80.634 abitanti
Estensione (Km²): 54,84
Altitudine media (m; media): 382 s.l.m.

I Giardini Estensi

L’area di sperimentazione di Varese, che include i quartieri di Bustecche e San Carlo

L’area di sperimentazione di Varese, che include i quartieri di Bustecche e San Carlo

Posizione della provincia di Varese in Lombardia

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Acsm-Agam Ambiente S.r.l.

Sistema di raccolta prevalente:
porta a porta di tutte le frazioni sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): no

KAYT (informazione puntuale):
non ancora implementato

Raccolta differenziata nel 2019 (%):

70%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

151,6 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

Il Comune di Varese vorrebbe introdurre la tariffazione puntuale (PAYT) dei rifiuti entro un paio d’anni; prima, però, si ritiene opportune sperimentare e testare l’approccio KAYT (“know-as-you-throw”, “conosci quello che butti”) per verificare i risultati potenzialmente raggiungibili attraverso una intensa campagna di comunicazione, denominata “Riciclo e vinco!”.

I principali obiettivi e gli indicatori della sperimentazione sono: modificare i comportamenti dei cittadini mediante bonus economici e la campagna di informazione puntuale; numero di cittadini che aderiscono all’iniziativa “Riciclo e vinco!” con il primo invito a partecipare alla fase di sperimentazione del KAYT (in termini di numeri di cellulare iscritti); valore economico dei contributi delle attività commerciali; numero di cittadini che svolgono il ruolo di eco-coach; miglioramento della raccolta differenziata in alcuni edifici dopo gli incontri con gli animatori locali e la campagna informativa mediante messaggi personalizzati, sia con che senza bonus economici (buoni spesa).

Descrizione sintetica del test

Il sistema KAYT che sarà introdotto prevede:

Una prima comunicazione del Comune di Varese ai cittadini dell’area pilota (i quartieri di Bustecche e San Carlo) con l’invito a partecipare al KAYT: la lettera contiene una descrizione dell’iniziativa “Riciclo e vinco!” e l’invito a registrarsi, inviando il numero del proprio telefono mobile alla piattaforma di messaggistica del progetto REthinkWASTE.

Un sistema di messaggistica personalizzata: ad ogni utenza domestica iscritta sarà assegnato un codice univoco riconoscibile dalla piattaforma. I numeri di cellulare raccolti riceveranno messaggi sul comportamento personale dell’utente sulla raccolta differenziata dei rifiuti nonché per informarlo di varie problematiche, come per esempio le regole per una corretta raccolta differenziata, i risultati raggiunti dall’area pilota, ecc.

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali locali nel sistema a premi: alle attività commerciali sarà proposto di partecipare al progetto rendendosi disponibili ad accettare i buoni spesa che saranno estratti sia nel corso che al termine della fase di sperimentazione. Ai negozi locali sarà anche proposto di cofinanziare i buoni spesa per i cittadini, in modo da incrementarne l’importo totale rispetto al budget del progetto.

La mobilitazione degli abitanti dell’area di edilizia sociale: l’obiettivo è di raccogliere un maggior numero di numeri di cellulare e coinvolgere nella sperimentazione del KAYT anche le persone anziane e le fasce più emarginate della popolazione.

Gli eco-coach: avranno il compito di condurre le attività informative nell’area pilota, di organizzare alcuni incontri con i cittadini per verificare la qualità della raccolta differenziata nei loro condomini e di gestire la piattaforma di messaggistica, adattando alle esigenze del contesto stile e numero di messaggi.

Riconoscimento di ecopunti e buoni spesa: gli utenti che parteciperanno all’iniziativa saranno premiati con degli ecopunti, in particolare se forniranno il loro numero di cellulare, se parteciperanno agli incontri individuali e collettivi organizzati dagli eco-coach, se coinvolgeranno altre persone nel progetto e se miglioreranno il loro comportamento nella raccolta differenziata nel corso della campagna pilota, ma anche se diventeranno essi stessi eco-coach per il mantenimento delle buone abitudini apprese durante il progetto. Al raggiungimento di un certo numero di eco punti riceveranno un buono spesa, che potrà essere utilizzato negli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa.

News

Norway Timelapse
PlayPlay

Comune di Sant Just Desvern

Sant Just Desvern è una città della Catalogna di 18.670 abitanti situata vicino Barcellona, nella comarca di Baix Llobregat, nel territorio della Città Metropolitana di Barcellona che include 36 Municipalità e ha una popolazione totale di oltre 3,3 milioni di abitanti.
Il territorio comunale ha un’estensione di circa 7,8 km², metà della quale rientra nell’area protetta del Parco Naturale di Collserola. L’escursione altimetrica complessiva è di circa 400 metri; l’orografia è complessa e le strade ripide, soprattutto nelle zone che confinano con Collserola. Quasi metà della popolazione di Sant Just vive in case unifamiliari, situate principalmente in periferia, mentre il centro della città è caratterizzato da edifici residenziali.
Due aree industriali sono localizzate nell’area meridionale della città. Le attività produttive più rilevanti sono quelle del comparto chimico-farmaceutico, della produzione di profumi, la produzione di macchinari, di apparecchiature elettriche e strumenti di precisione. Anche il settore dei servizi occupa una posizione rilevante nella struttura dell’economia locale, soprattutto grazie alla posizione strategica di Sant Just, vicino a Barcellona e ad importanti infrastrutture di trasporto, come l’aeroporto.

Dati principali

Popolazione (2020): 18.670 abitanti
Estensione (Km²): 7,81
Altitudine media (metri, media): 122 s.l.m.

Vista di Sant Just Desvern

L’area di sperimentazione include tutto il territorio comunale

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Valoriza Servicios Medioambientales SA

Sistema di raccolta prevalente:
• per le utenze domestiche e le piccole attività commerciali: mediante contenitori stradali per cinque frazioni (or-ganico, carta e cartone, imballaggi leggeri e frazione residua indifferenziata);
• per le attività commerciali di grandi dimensioni: raccolta porta a porta con orari prestabiliti per tutte le diverse fra-zioni.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): no
(perché non vi è la tariffa rifiuti)

KAYT (informazione puntuale): no

Raccolta differenziata nel 2019 (%):

58.05%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

209,2 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

La municipalità di Sant Just Desvern sta attualmente lavorando alla introduzione di un nuovo modello di gestione dei rifiuti, nel quale i contenitori per la raccolta della frazione organica e della frazione residua indifferenziata potranno essere aperti dagli utenti solo mediante una apposita card identificativa. Questo sistema si prefigge l’obiettivo di migliorare i risultati della raccolta differenziata e di stimolare i cittadini all’adozione di comportamenti più virtuosi. Tutti i dati raccolti verranno utilizzati per valutare il servizio rifiuti e allo stesso tempo per sensibilizzare i cittadini. Quest’ultimo obiettivo sarà raggiunto con l’introduzione dell’approccio KAYT (“Know-as-you-throw”, “conosci quello che butti”), mediante un sistema premiante che prevede sconti presso i negozi locali coinvolti nel progetto.
Inoltre, la Municipalità è intenzionata a introdurre nel medio-lungo periodo uno schema per la tariffazione puntuale dei rifiuti (PAYT): grazie alla disponibilità di dati raccolti grazie al nuovo sistema di conferimento ad accesso controllato, sarà possibile applicare il principio “chi inquina paga” (entro la fine del 2022).

Descrizione sintetica del test

Il sistema KAYT che sarà introdotto prevede:

Una prima comunicazione del Consiglio Comunale di Sant Just Desvern ai cittadini; la lettera conterrà: una descrizione del nuovo modello di raccolta dei rifiuti (come funziona il sistema, come viene gestita la privacy degli utenti, informazioni su dove e quando ritirare la card elettronica); una sintetica presentazione del progetto LIFE-REthinkWASTE; l’invito a partecipare alla sperimentazione dell’approccio KAYT, inviando il proprio numero di telefono mobile alla piattaforma di messaggistica. La strategia è di attirare l’attenzione dei cittadini offrendo loro alcuni buoni spesa che potranno essere utilizzati presso negozi e imprese locali.

Un sistema di messaggistica personalizzata: tutti i numeri di telefono mobile associati alle utenze domestiche che avranno accettato di partecipare alla sperimentazione del KAYT saranno utilizzati per inviare messaggi sul comportamento personale dell’utente sulla raccolta differenziata dei rifiuti. A tal fine, saranno fondamentali i dati prodotti dal nuovo modello di rifiuti, che consentiranno di ottenere le informazioni necessarie per valutare la partecipazione dei cittadini e, quindi, per informarli adeguatamente.

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali locali nel sistema a premi: questa azione mira a coinvolgere i negozi e le imprese locali nel nuovo modello di gestione dei rifiuti e, naturalmente, a promuovere il commercio locale tra i cittadini di Sant Just. La Municipalità di Sant Just Desvern quindi lavorerà per creare una rete di imprese aderenti al sistema di incentivazione mediante buoni spesa.

Monitoraggio del nuovo modello di gestione rifiuti e dell’approccio KAYT: il monitoraggio di entrambi i sistemi rappresenta un’attività centrale del progetto, in quanto consentirà di introdurre gli adeguamenti che si renderanno necesari in base alle esigenze dei cittadini. I dati prodotti dal modello di gestione dei rifiuti verranno utilizzati per l’approccio KAYT, inviando feedback agli utenti e aiutandoli a migliorare le proprie prestazioni. Meglio faranno, più ricompense otterranno.

Visione di medio-lungo periodo: last but not least, the municipality of Sant Just Desvern plans to introduce the PAYT approach towards to the end of the LIFE REthinkWASTE project (end of 2022), applying the polluters-pay-principle.

News

Sant Just RTW
PlayPlay
Norway Timelapse
PlayPlay
previous arrow
next arrow

Comune di Bassano del Grappa (Etra S.p.A.)

Bassano del Grappa è una città della provincia di Vicenza che conta circa 42.700 abitanti. È localizzata nel cuore della regione Veneto, ai confini fra le province di Vicenza, Padova e Treviso, in prossimità delle Prealpi Venete (Altopiano di Asiago e Monte Grappa). Il Comune ha un’estensione di 47 km2 e un’altitudine compresa fra 87 e 1.276 metri sul livello del mare (media altimetrica: 129 m.s.l.m.).
Il territorio è variegato: è possibile distinguere l’area del centro storico, zone residenziali ad elevata densità abitativa, quartieri a bassa densità, aree collinari e montuose.
Complessivamente a Bassano del Grappa vi sono circa 4.550 imprese (fonte: ISTAT, 2011). I settori economici più rilevanti sono il commercio (24.3% delle imprese) e le attività professionali (21.3% del totale), seguiti dalle attività manifatturiere (9 .1%), immobiliare (9.1%) e del settore delle costruzioni (7.5%).

Dati principali

Popolazione (31.12.2019): 42.773 abitanti
Estensione (Km²): 47,06
Altitudine media (m; media): 297,7 s.l.m.

Il ponte Vecchio di Bassano del Grappa

L’area di sperimentazione del KAYT a Bassano del Grappa (Area di raccolta D)

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Etra S.p.A.

Sistema di raccolta prevalente:

  • Nel centro storico: utenze domestiche: raccolta porta a porta del rifiuto indifferenziato, carta e cartone, multimateriale leggero (imballaggi in plastica e lattine); raccolta stradale del rifiuto organico e del vetro; utenze non domestiche: porta a porta di tutte le principali frazioni di rifiuti.
  • Nelle altre aree non a case sparse: raccolta porta a porta di tutte le principali frazioni di rifiuti, per tutte le utenze.
  • Nelle aree collinari a case sparse: raccolta stradale di tutte le frazioni, per tutte le utenze.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): si

KAYT (informazione puntuale):
non ancora implementato

Raccolta differenziata nel 2019 (%):

78.3%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

108,9 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

A Bassano del Grappa la tariffazione puntuale (PAYT) è parzialmente implementata; ad oggi i “bigdata” raccolti sono utilizzati solo per questa finalità. Con i dati disponibili Etra realizzerà un sistema statistico avanzato e li utilizzerà per ottimizzare i propri servizi di raccolta dei rifiuti. Oltre a ciò, Etra incrementerà l’utilizzo e l’intensità dell’applicazione del PAYT, introducendo criteri più rigorosi per premiare i comportamenti virtuosi dei cittadini.

Il PAYT sarà integrato con il KAYT (Know-as-you-throw, conosci quello che butti): questo approccio sarà testato in una porzione della città di Bassano (l’Area di raccolta D) con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla loro produzione quotidiana di rifiuti e soprattutto per gestire situazioni come “zero conferimenti”, dati anomali, etc..

Descrizione sintetica del test

Il sistema KAYT coinvolgerà solo le utenze domestiche e sarà implementato come un’evoluzione del Sistema PAYT già in uso; qui i principali step della sperimentazione:

Prima comunicazione di Etra e del Comune di Bassano del Grappa ai cittadini dell’area di sperimentazione (Area di raccolta D): la lettera conterà una descrizione delll’iniziativa “Riciclo e vinco!” e l’invito ad aderire al KAYT inviando il proprio numero di telefono mobile alla piattaforma di messagistica fornita dal progeto REthinkWASTE.

Sistema di messaggistica personalizzata: ad ogni utenza domestica sarà assegnato un codice univoco riconoscibile dalla piattaforma. I numeri di cellulare raccolti riceveranno messaggi sul comportamento personale dell’utente sulla raccolta differenziata dei rifiuti nonché per informarlo di varie problematiche, come per esempio le regole per una corretta raccolta differenziata, i risultati raggiunti dall’area pilota, ecc.

Coinvolgimento di negozi locali nel sistema a premi: sarà raccolta l’adesione al progetto dei negozi locali, che si renderanno disponibili ad accettare i buoni spesa che saranno estratti al termine della fase di sperimentazione del KAYT.

Estrazione finale dei buoni spesa per gli utenti partecipanti: gli utenti che si saranno registrati prima della fine della fase di sperimentazione e che avranno interagito almeno una volta a settimana con i messaggi che avranno ricevuto parteciperanno all’estrazione finale dei buoni spesa utilizzabili presso i negozi affiliati oppure donarsi ad associazioni locali.

News

Norway Timelapse
PlayPlay

Comune di Bitetto

Bitetto è un comune pugliese di medie dimensioni distante 17 km dalla città di Bari. Conosciuta come la “Città delle olive termite”, Bitetto è situata in una zona pianeggiante attraversata dal canale di Lama Lamasinata, alle pendici dell’altopiano della Murgia. La popolazione ammonta a 11.923 abitanti (Fonte: ISTAT, 2019), con una densità media di 354 abitanti per km². La densità di popolazione è maggiore nel centro storico e nelle zone adiacenti, dove sono presenti diversi edifici multipiano. La conformazione urbanistica dell’abitato ha facilitato l’implementazione di un sistema di raccolta dei rifiuti “porta a porta” già dal 2016.

Dati principali

Popolazione (31.12.2019): 11.923 abitanti
Estensione (Km²): 33,95
Altitudine media (m, media): 139 s.l.m

Cattedrale di Bitetto

L'area pilota comprende l'intera città di Bitetto

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Navita srl

Sistema di raccolta prevalente:
porta a porta di tutte le frazioni, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche. Sin dall’implementazione del nuovo modello di raccolta nel 2016, l’obiettivo principale è stato quello di implementare un sistema per la misurazione puntuale dei conferimenti dei rifiuti mediante tecnologia RFID (Radio Frequency Identification). A tutti gli utenti viene consegnato un kit di cassonetti, uno per ogni tipologia di rifiuto raccolto.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): si

KAYT (informazione puntuale): sperimentale

Raccolta differenziata
nel 2019 (%):

78.44%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

72,29 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

I principali obiettivi:
• testare l’approccio KAYT al fine di integrarlo con il sistema PAYT già in uso;
• migliorare la già notevole performance in termini di raccolta differenziata;
• sensibilizzare i cittadini sul modello KAYT in chiave tariffaria, considerando che dal 2021 il Comune invia le bollette rifiuti per il periodo 2020 mediante l’applicazione della tariffazione puntuale.

I risultati attesi:
• migliorare la qualità della raccolta differenziata.;
• accrescere la cultura del riciclo attraverso l’interazione dei cittadini con la piattaforma di messaggistica comunale;
• aumentare la consapevolezza del PAYT (“paga per quello che butti”) attraverso l’approccio KAYT (“conosci quello che butti”).

Descrizione sintetica del test

L’area pilota comprende l’intero territorio del comune di Bitetto. Il modello KAYT da implementare consiste in:

Una prima comunicazione del Comune di Bitetto ai cittadini: la lettera contiene una descrizione dell’iniziativa e un invito a partecipare alla sperimentazione del KAYT. I cittadini interessati confermeranno la propria adesione inviando il proprio numero di cellulare alla piattaforma messa a disposizione dal progetto REthinkWASTE.

Un certo numero di eco-coach svolgerà attività di informazione ai cittadini: gli eco-coach organizzeranno incontri con i cittadini per verificare assieme la qualità della raccolta differenziata; si occuperanno anche della gestione della piattaforma di messaggistica, adattando lo stile e il numero dei messaggi;

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali locali per incentivare la partecipazione dei cittadini al modello KAYT: alle attività commerciali sarà proposto di partecipare al progetto rendendosi disponibili ad accettare i buoni spesa messi a disposizione dal Comune per incoraggiare un’attiva partecipazione dei cittadini al modello KAYT.

Riconoscimento di eco punti e buoni spesa: gli utenti che parteciperanno all’iniziativa saranno premiati con degli eco punti, in particolare se forniranno il loro numero di cellulare, se parteciperanno agli incontri individuali e collettivi organizzati dagli eco-coach, se coinvolgeranno altre persone nel progetto e se miglioreranno il loro comportamento nella raccolta differenziata nel corso del progetto.

News

previous arrow
BitettoRicicloEVinco
PlayPlay
Bitetto RicicloEVinco - Long
PlayPlay
Norway Timelapse
PlayPlay
Norway Timelapse
PlayPlay
next arrow

Comune di Varese

La Città di Varese (80.634 abitanti nel 2019), situata nel nord della Lombardia, è il capoluogo dell’omonima provincia. Gran parte dell’ampio territorio municipale (54,84 km2) si estende su piccole valli e rilievi collinari e montuosi, con un’escursione altimetrica complessiva di oltre 900 metri e un’altitudine media di 382 metri sul livello del mare.
Il centro urbano è collocato in una posizione piuttosto centrale dell’area municipale; gran parte delle attività economiche si concentrano nel centro e nei quartieri di Avigno and Masnago, che hanno caratteristiche urbanistiche simili. Gli altri quartieri di Varese sono Bizzozzero, Bobbiate, Bregazzana, Calcinate del Pesce, Campo dei Fiori, Capolago, Cartabbia, Lissago, Prima Cappella, Rasa di Varese, San Fermo, San Gallo, Santa Maria del Monte, Sant’Ambrogio Olona, Schiranna e Velate. La densità della popolazione è più elevata nel centro storico e nelle aree adiacenti, dove vi sono numerosi edifici residenziali multipiano; nei quartieri limitrofi, invece, prevalgono le abitazioni monofamiliari.

Dati principali

Popolazione (31.12.2019): 80.634 abitanti
Estensione (Km²): 54,84
Altitudine media (m; media): 382 s.l.m.

I Giardini Estensi

L’area di sperimentazione di Varese, che include i quartieri di Bustecche e San Carlo

L’area di sperimentazione di Varese, che include i quartieri di Bustecche e San Carlo

Posizione della provincia di Varese in Lombardia

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Acsm-Agam Ambiente S.r.l.

Sistema di raccolta prevalente:
porta a porta di tutte le frazioni sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): no

KAYT (informazione puntuale):
non ancora implementato

Raccolta differenziata nel 2019 (%):

70%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

151,6 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

Il Comune di Varese vorrebbe introdurre la tariffazione puntuale (PAYT) dei rifiuti entro un paio d’anni; prima, però, si ritiene opportune sperimentare e testare l’approccio KAYT (“know-as-you-throw”, “conosci quello che butti”) per verificare i risultati potenzialmente raggiungibili attraverso una intensa campagna di comunicazione, denominata “Riciclo e vinco!”.

I principali obiettivi e gli indicatori della sperimentazione sono: modificare i comportamenti dei cittadini mediante bonus economici e la campagna di informazione puntuale; numero di cittadini che aderiscono all’iniziativa “Riciclo e vinco!” con il primo invito a partecipare alla fase di sperimentazione del KAYT (in termini di numeri di cellulare iscritti); valore economico dei contributi delle attività commerciali; numero di cittadini che svolgono il ruolo di eco-coach; miglioramento della raccolta differenziata in alcuni edifici dopo gli incontri con gli animatori locali e la campagna informativa mediante messaggi personalizzati, sia con che senza bonus economici (buoni spesa).

Descrizione sintetica del test

Il sistema KAYT che sarà introdotto prevede:

Una prima comunicazione del Comune di Varese ai cittadini dell’area pilota (i quartieri di Bustecche e San Carlo) con l’invito a partecipare al KAYT: la lettera contiene una descrizione dell’iniziativa “Riciclo e vinco!” e l’invito a registrarsi, inviando il numero del proprio telefono mobile alla piattaforma di messaggistica del progetto REthinkWASTE.

Un sistema di messaggistica personalizzata: ad ogni utenza domestica iscritta sarà assegnato un codice univoco riconoscibile dalla piattaforma. I numeri di cellulare raccolti riceveranno messaggi sul comportamento personale dell’utente sulla raccolta differenziata dei rifiuti nonché per informarlo di varie problematiche, come per esempio le regole per una corretta raccolta differenziata, i risultati raggiunti dall’area pilota, ecc.

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali locali nel sistema a premi: alle attività commerciali sarà proposto di partecipare al progetto rendendosi disponibili ad accettare i buoni spesa che saranno estratti sia nel corso che al termine della fase di sperimentazione. Ai negozi locali sarà anche proposto di cofinanziare i buoni spesa per i cittadini, in modo da incrementarne l’importo totale rispetto al budget del progetto.

La mobilitazione degli abitanti dell’area di edilizia sociale: l’obiettivo è di raccogliere un maggior numero di numeri di cellulare e coinvolgere nella sperimentazione del KAYT anche le persone anziane e le fasce più emarginate della popolazione.

Gli eco-coach: avranno il compito di condurre le attività informative nell’area pilota, di organizzare alcuni incontri con i cittadini per verificare la qualità della raccolta differenziata nei loro condomini e di gestire la piattaforma di messaggistica, adattando alle esigenze del contesto stile e numero di messaggi.

Riconoscimento di ecopunti e buoni spesa: gli utenti che parteciperanno all’iniziativa saranno premiati con degli ecopunti, in particolare se forniranno il loro numero di cellulare, se parteciperanno agli incontri individuali e collettivi organizzati dagli eco-coach, se coinvolgeranno altre persone nel progetto e se miglioreranno il loro comportamento nella raccolta differenziata nel corso della campagna pilota, ma anche se diventeranno essi stessi eco-coach per il mantenimento delle buone abitudini apprese durante il progetto. Al raggiungimento di un certo numero di eco punti riceveranno un buono spesa, che potrà essere utilizzato negli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa.

News

Norway Timelapse
PlayPlay

Comune di Sant Just Desvern

Sant Just Desvern è una città della Catalogna di 18.670 abitanti situata vicino Barcellona, nella comarca di Baix Llobregat, nel territorio della Città Metropolitana di Barcellona che include 36 Municipalità e ha una popolazione totale di oltre 3,3 milioni di abitanti.
Il territorio comunale ha un’estensione di circa 7,8 km², metà della quale rientra nell’area protetta del Parco Naturale di Collserola. L’escursione altimetrica complessiva è di circa 400 metri; l’orografia è complessa e le strade ripide, soprattutto nelle zone che confinano con Collserola. Quasi metà della popolazione di Sant Just vive in case unifamiliari, situate principalmente in periferia, mentre il centro della città è caratterizzato da edifici residenziali.
Due aree industriali sono localizzate nell’area meridionale della città. Le attività produttive più rilevanti sono quelle del comparto chimico-farmaceutico, della produzione di profumi, la produzione di macchinari, di apparecchiature elettriche e strumenti di precisione. Anche il settore dei servizi occupa una posizione rilevante nella struttura dell’economia locale, soprattutto grazie alla posizione strategica di Sant Just, vicino a Barcellona e ad importanti infrastrutture di trasporto, come l’aeroporto.

Dati principali

Popolazione (2020): 18.670 abitanti
Estensione (Km²): 7,81
Altitudine media (metri, media): 122 s.l.m.

Vista di Sant Just Desvern

L’area di sperimentazione include tutto il territorio comunale

Sistema di raccolta rifiuti e
regolazione della tariffa (ora)

Il servizio rifiuti è gestito da
Valoriza Servicios Medioambientales SA

Sistema di raccolta prevalente:
• per le utenze domestiche e le piccole attività commerciali: mediante contenitori stradali per cinque frazioni (or-ganico, carta e cartone, imballaggi leggeri e frazione residua indifferenziata);
• per le attività commerciali di grandi dimensioni: raccolta porta a porta con orari prestabiliti per tutte le diverse fra-zioni.

Tipo di tariffazione (prima del test):

Tariffazione puntuale (PAYT): no
(perché non vi è la tariffa rifiuti)

KAYT (informazione puntuale): no

Raccolta differenziata nel 2019 (%):

58.05%

Quantità di rifiuti indifferenziati
pro capite nel 2019:

209,2 kg/abitante.

Principali obiettivi della sperimentazione e risultati attesi

La municipalità di Sant Just Desvern sta attualmente lavorando alla introduzione di un nuovo modello di gestione dei rifiuti, nel quale i contenitori per la raccolta della frazione organica e della frazione residua indifferenziata potranno essere aperti dagli utenti solo mediante una apposita card identificativa. Questo sistema si prefigge l’obiettivo di migliorare i risultati della raccolta differenziata e di stimolare i cittadini all’adozione di comportamenti più virtuosi. Tutti i dati raccolti verranno utilizzati per valutare il servizio rifiuti e allo stesso tempo per sensibilizzare i cittadini. Quest’ultimo obiettivo sarà raggiunto con l’introduzione dell’approccio KAYT (“Know-as-you-throw”, “conosci quello che butti”), mediante un sistema premiante che prevede sconti presso i negozi locali coinvolti nel progetto.
Inoltre, la Municipalità è intenzionata a introdurre nel medio-lungo periodo uno schema per la tariffazione puntuale dei rifiuti (PAYT): grazie alla disponibilità di dati raccolti grazie al nuovo sistema di conferimento ad accesso controllato, sarà possibile applicare il principio “chi inquina paga” (entro la fine del 2022).

Descrizione sintetica del test

Il sistema KAYT che sarà introdotto prevede:

Una prima comunicazione del Consiglio Comunale di Sant Just Desvern ai cittadini; la lettera conterrà: una descrizione del nuovo modello di raccolta dei rifiuti (come funziona il sistema, come viene gestita la privacy degli utenti, informazioni su dove e quando ritirare la card elettronica); una sintetica presentazione del progetto LIFE-REthinkWASTE; l’invito a partecipare alla sperimentazione dell’approccio KAYT, inviando il proprio numero di telefono mobile alla piattaforma di messaggistica. La strategia è di attirare l’attenzione dei cittadini offrendo loro alcuni buoni spesa che potranno essere utilizzati presso negozi e imprese locali.

Un sistema di messaggistica personalizzata: tutti i numeri di telefono mobile associati alle utenze domestiche che avranno accettato di partecipare alla sperimentazione del KAYT saranno utilizzati per inviare messaggi sul comportamento personale dell’utente sulla raccolta differenziata dei rifiuti. A tal fine, saranno fondamentali i dati prodotti dal nuovo modello di rifiuti, che consentiranno di ottenere le informazioni necessarie per valutare la partecipazione dei cittadini e, quindi, per informarli adeguatamente.

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali locali nel sistema a premi: questa azione mira a coinvolgere i negozi e le imprese locali nel nuovo modello di gestione dei rifiuti e, naturalmente, a promuovere il commercio locale tra i cittadini di Sant Just. La Municipalità di Sant Just Desvern quindi lavorerà per creare una rete di imprese aderenti al sistema di incentivazione mediante buoni spesa.

Monitoraggio del nuovo modello di gestione rifiuti e dell’approccio KAYT: il monitoraggio di entrambi i sistemi rappresenta un’attività centrale del progetto, in quanto consentirà di introdurre gli adeguamenti che si renderanno necesari in base alle esigenze dei cittadini. I dati prodotti dal modello di gestione dei rifiuti verranno utilizzati per l’approccio KAYT, inviando feedback agli utenti e aiutandoli a migliorare le proprie prestazioni. Meglio faranno, più ricompense otterranno.

Visione di medio-lungo periodo: last but not least, the municipality of Sant Just Desvern plans to introduce the PAYT approach towards to the end of the LIFE REthinkWASTE project (end of 2022), applying the polluters-pay-principle.

News

Sant Just RTW
PlayPlay
Norway Timelapse
PlayPlay
previous arrow
next arrow