ETRA-Bassano del Grappa e Varese. Primi risultati della sperimentazione KAYT

Sono disponibili i risultati dei primi sei mesi di sperimentazione KAYT (Know As You Throw, conosci quello che butti) nelle area pilota del progetto Life REThinkWASTE di Varese e Bassano del Grappa.

L’approccio KAYT di REThinkWASTE prevede l’interazione con l’utente tramite messaggi whatsapp / telegram che propongono informazioni e quiz  per stimolare una corretta raccolta differenziata da parte dei cittadini. Inoltre, il concorso “riciclo e vinco” premia gli utenti più interattivi e che rispondono correttamente alle domande sulla raccolta differenziata  con buoni spesa in negozi locali.

A Varese la sperimentazione KAYT ha coinvolto il quartiere Bustecche e San Carlo, con una rilevante presenza di edilizia sociale. Durante il periodo di sperimentazione alcuni volontari (eco-coach) hanno aiutato i residenti a migliorare la raccolta differenziata, anche tramite l’invio di messaggi personalizzati e foto sul corretto conferimento dei rifiuti. Lo scorso 23 luglio in occasione dell’environmental day, sono stati premiati gli utenti più virtuosi partecipanti al concorso.

I risultati dei primi 6 mesi di sperimentazione KAYT a Varese ci dicono che l’approccio KAYT ha dato dei buoni risultati diminuendo del 22% i conferimenti di rifiuto indifferenziato, misurato dai cittadini stessi che hanno contato settimanalmente i sacchi esposti.

A Bassano del Grappa ETRA SpA, capofila del progetto,  gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti applicando una tariffazione puntuale (PAYT- pay as you throw, paga per quello che butti) già da diversi anni. Qui l’approccio KAYT viene sperimentato in un’area della città (zona D) dove gli utenti registrati, oltre a quiz ed informazioni sulla corretta gestione dei rifiuti, ricevono messaggi personalizzati che incoraggiano a diminuire il conferimento del secco aumentando la raccolta differenziata, dando evidenza agli svuotamenti effettuati durante la sperimentazione a confronto con quelli effettuati l’anno precedente. Dei 247 cittadini iscritti alla sperimentazione l’82% interagisce ai messaggi entro 48 ore e nel 76% dei casi dà la risposta corretta nel caso di quiz. Nei primi sei mesi di sperimentazione sono state lanciate 57 campagne di sensibilizzazione con messaggi generici. mentre l’invio dei messaggi personalizzati per ogni utente in base al i dati sugli svuotamenti del secco effettuati è iniziato da poche settimane i messaggi inviati sono stati per ora solo 3.

I dati relativi al numero di svuotamenti non mostra però una rilevante differenza tra gli utenti che stanno partecipando alla sperimentazione e gli altri: entrambi nei primi 6 mesi del 2021 hanno avuto una media di 3 svuotamenti. Parrebbe quindi che un approccio KAYT basato soltanto su messaggi informativi e quiz non sia stato efficacie, ma andrà osservato nel secondo semestre l’effetto dei messaggi personalizzati, il cui numero al momento è ancora limitato..

Per una valutazione più accurata e scientifica dell’efficacia dei messaggi ETRA si avvarrà della collaborazione con il dipartimento di scienze economiche dell’Università di Verona, che la supporteranno nell’analisi dei risultati nel pilota di Bassano.